Via Pietro Nenni 4 - Reggio Emilia
346.6434224
info@lacasadeicedri.it
Book Now
Archivio Notizie
“Sex & Revolution!” in mostra a Reggio Emilia

Un’ottima e piccante occasione per visitare Reggio Emilia e pernottare nel nostro B&B “La casa dei Cedri”, che si trova vicino al Centro Storico e a poche centinaia di metri dall’Ospedale Santa Maria Nuova. Sex & Revolution! è una mostra che indaga la rivoluzione sessuale avvenuta tra gli anni ’60 e ’70 e che punta a un target fatto soprattutto di giovani visitatori. “Sex & Revolution! Immaginario, utopia, liberazione (1960-1977)” si tiene a Palazzo Magnani di Reggio Emilia dal 20 aprile al 15 luglio 2018. A promuoverla, nell’ambito dell’edizione 2018 di Fotografia Europea dedicata al tema delle rivoluzioni, è la Fondazione Palazzo Magnani, che da diversi anni ha fatto dell’omonimo ottocentesco palazzo il cuore delle iniziative culturali e artistiche a Reggio Emilia. La mostra indaga la genesi delle trasformazioni nel modo di concepire e vivere la sessualità tra gli anni ’60 e ’70, attraverso oltre 300 reperti d’epoca: sequenze cinematografiche, fotografie d’autore, fumetti, rotocalchi, libri, locandine di film, brani musicali, installazioni multimediali, ambientazioni con oggetti di design, musica e molto altro. Il percorso espositivo, suddiviso per aree tematiche, è scandito da alcuni oggetti simbolo: pillola anticoncezionale, vibratore, accumulatore orgonico, super 8, frusta, minigonna. Dagli studi freudiani di fine Ottocento alle ricerche di Wilhelm Reich fino alle prime […]

Comments: 0
Kandinsky_Cage: una mostra imperdibile a Palazzo Magnani

Ecco un’altra bella occasione per visitare Reggio Emilia e pernottare alla Casa dei Cedri, il B&B vicino all’Ospedale Santa Maria Nuova. Fino al 25 febbraio 2018 a Palazzo Magnani, in Corso Garibaldi, un grande percorso tra arte e musica che parte dall’astrattismo spirituale di Wassily Kandinsky, con 50 opere di carattere musicale, e approda a John Cage, il musicista pensatore, poeta e artista del silenzio. Nella mostra Max Klinger, Paul Klee, Arnold Schönberg, Constantin Čiurlionis, Marianne Werefkin, Oskar Fischinger, Fausto Melotti, Nicolas De Staël, Giulio Turcato, Robert Rauschenberg. “A partire dalla fine dell’Ottocento, e poi fino ai giorni nostri, scrive la curatrice dell’esposizione Martina Mazzotta, si può individuare un filo rosso che pone la musica in connessione con gli sviluppi dell’arte moderna e contemporanea. Non vi è artista che non si sia confrontato, con l’immaterialità dell’arte-sorella, con la sua sovrana indipendenza dal mondo del visibile e dalle finalità riproduttive. Sintomi dell’invecchiamento dell’arte, diceva il filosofo Adorno, sono l’individualismo e il razionalismo sempre più esasperati. Alla musica, allora, va il ruolo di restituire all’arte il suo compito più nobile e antico, quello di divenire sede di idee universali. Negli anni a cavallo tra il XIX e il XX secolo, soprattutto in ambito […]

Comments: 0
Coming soon: partono i lavori all’Arena Campovolo

Belle notizie per Reggio Emilia e “La casa dei cedri”. Nei giorni scorsi è stato firmato il protocollo di intesa che consentirà all’Arena Campovolo di diventare un punto di riferimento per il turismo e la promozione del nostro territorio, la struttura sarà inaugurata a settembre 2018. Il cantiere per la costruzione aprirà tra poche settimane. Sarà una struttura attrezzata per grandi concerti ed eventi di rilevanza nazionale e internazionale, capace di ospitare ogni anno oltre 320mila persone a stagione. “Sarà un momento molto appassionante e coinvolgente per la città. Puntiamo ad arrivare all’inaugurazione a settembre 2018”, ha detto Il Sindaco Luca Vecchi. L’opera è pensata “a zero impatto ambientale”. La scelta di realizzare un impianto stabile e non “a moduli consente di eliminare tutte quelle criticità legate alla logistica e alla sicurezza che emergono nel caso di grandi eventi. Per quanto riguarda l’impatto acustico, per gli eventi fino a 60.000 spettatori, al di fuori del perimetro dell’arena sarà rispettato con la migliore tecnologia disponibile sul mercato, il limite dei 70 decibel imposti dalla zonizzazione acustica. Di fatto quindi non ci sarà nessun impatto, mentre per gli eventi di portata superiore sarà chiesta una deroga per il rumore. Altro nodo è […]

Comments: 0